San Severo, multifunzionalità dell’agricoltura: convegno finale al Gal

San Severo, multifunzionalità dell’agricoltura: convegno finale al Gal

SAN SEVERO – Valorizzare e rendere riconoscibile la multifunzionalità dell’agricoltura legata non solo alla funzione “didattico-educativa” ma anche a quella “terapeutica e culturale”. E’ stato questo l’obiettivo del progetto “Cross-Border for rural identities development (Adriatic Sea – Black Sea), progetto di cooperazione transnazionale che, parallelamente al progetto del “Distretto terre federiciane”, ha inteso allacciare rapporti con i Balcani Occidantali. Il progetto ha voluto riscoprire il ruolo sociale dell’attività agricola, riconoscendo le imprese agricole come fornitrici di servizi socio-sanitari e di integrazione sociale, oltre che turistico-ricreativa.
Capofila del progetto è stato il Gal Piana del Tavoliere che ha coordinato l’articolato programma insieme al Gal Sud Est Barese, Gal Le Città di Castel del Monte, Gal Ponte Lama, Gal Murgia Più, Gal Terre di Murgia, Gal Terra dei Trulli e di Barsento, Gal Daunia Rurale, Gal Gargano, i quali hanno assunto la funzione di centro di consulenza nel territorio di competenza, attraverso cui guidare gli imprenditori ad applicare i modelli realizzati a monte, in funzione delle singole esigenze territoriali. Ai Gal si è aggiunta la preziosa collaborazione dei “dirimpettai” balcani Lag Belovo, Septemvri, Velingrad e Lag Panagyurishte, Strelcha, Lesichovo.
Il bilancio delle attività svolte dal Gal Daunia Rurale nell’ambito del PSR Puglia 2007-2013 Fondo Feasr asse IV misura 421 saranno tracciate nel corso di un convegno in programma oggi 17 novembre alle ore 18 nella sede del Gal Daunia Rurale (via Padre Matteo D’Agnone, 1). Dopo i saluti di Giovanni Melillo e di Simone Mascia, rispettivamente direttore e presidente del Gal Daunia Rurale, sono previsti gli interventi di Antonio Stea, direttore del Gal Piana del Tavoliere, di Antonio D’Amico, direttore del Centro studi tradizioni popolari “Terra di Capitanata”, di Giovanni Rinaldi, ricercatore ed esperto di antropologia visuale, Benito Ripoli, presidente nazionale Fitp (Federazione italiana tradizioni popolari) e di Francesco Contò, responsabile cooperazione Gal Piana del Tavoliere.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+