San Severo, Paolo Sardella: eroe silenzioso e generoso

Venerdì lo ricorda con una manifestazione lo Spi Cgil

 

SAN SEVERO – Una manifestazione per ricordare quello che è accaduto 70 anni fa, tra il 28 e il 29 settembre del 1943, a San Severo.  L’appuntamento è per venerdì 27 settembre 2013, alle ore 18, nei locali della Casa di riposo “Masselli”. Promossa e organizzata dallo Spi CGil della provincia di Foggia, durante la manifestazione si potrà ascoltare un inedito e raro documento sonoro del 1990, supportato da una copiosa documentazione fotografica, in cui Paolo Sardella  racconta ad alcune scolaresche di quinta elementare la sua avventura vissuta sul tratto San Severo-Foggia ( andata e ritorno) con gli Anglo-americani che si apprestavano a liberare San Severo dall’occupazione tedesca. Il racconto riguarderà soprattutto la vicenda umana e sociale di Paolo Sardella, personaggio silenzioso e generoso, oscuro eroe di provincia che dovette interrompere l’attività agonistica nel1937, campione regionale di ciclismo, su strada e su pista, per una condanna a 5 anni per attività antifasciste e inviato al confino presso l’isola di Ponza dove conobbe Sandro Pertini e Giovanni Amendola.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+