San Severo, salvi i posti di lavoro al Conad: ok al contratto di solidarietà difensiva

San Severo, salvi i posti di lavoro al Conad: ok al contratto di solidarietà difensiva

SAN SEVERO – Accordo raggiunto: revocati i licenziamenti per i trenta lavoratori del “Pianeta” e i trenta del “Gargano” Monte Sant’Angelo e applicazione del contratto di solidarietà difensiva.
“Missione compiuta. Possiamo dire di aver salvaguardato i livelli occupazionali”. Così Elio Dota, segretario generale Uiltucs Foggia, al termine del confronto decisivo tra le segreterie generali di Uiltucs, Filcams e Fisascat e i vertici di Sogiper e Conad. È lo stesso Elio Dota a illustrare passo per passo le caratteristiche dell’accordo: “Abbiamo ottenuto la revoca della procedura di licenziamento collettivo per tranta lavoratori del “Pianeta” di San Severo e tranta del “Gargano” di Monte Sant’Angelo. Per tutti, a partire dal 1 aprile 2017, sarà applicato il contratto di solidarietà difensiva per altri 18 mesi. A tutti i dipendenti, per le ore non lavorate, sarà applicato il contratto di solidarietà con una retribuzione pari all’ottanta per cento e una riduzione massima dell’orario di lavoro pari al quaranta per cento su base annua. Inoltre, saranno utilizzate, nell’ambito del contratto di solidarietà difensiva, alcune ore per percorsi di formazione, informazione e riqualificazione a carico dell’azienda”. Per il segretario generale Uiltucs “è un buon accordo raggiunto grazie al senso di responsabilità di tutti. E oggi siamo lieti di aver dato un contributo fondamentale alla risoluzione di una vertenza che avrebbe avuto effetti nefasti sul territorio”. “È stata una battaglia durissima che abbiamo combattuto con la passione, col coraggio e con la competenza. Ed è importante poter dare buone notizie in un territorio martoriato dalla criminalità e da altre emergenze”, conclude Adele Buono, Rsa-Uiltucs per “Il Pianeta”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+