San Severo scende in piazza contro la criminalità

La gente ha paura dopo l’escalation di rapine e furti

 

SAN SEVERO – San Severo si ribella alla criminalità. I cittadini chiedono  più sicurezza  e lo fanno con un corteo e una raccolta firme. L’escalation di rapine, furti e attentati ha seminato panico e terrore. Oggi studenti, commercianti (pochi) e cittadini sono scesi in strada. La manifestazione odierna è stata promossa dal meetup Amici di Beppe Grillo, che ha raccolto l’adesione di movimento consumatori, Altra città, la “Svolta per San Severo”, Agorà, fondazione “Terra mia”, oratorio don Bosco, Coop “Giovani in movimento”, “Giovani in azione”, Comart, Fidas, comitato Pro-Biblio, Contact School.  Intanto, nelle scorse ore il sindaco Gianfranco Savino ha ricevuto in Comune il comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri, il colonnello Antonio Basilicata e il comandante della compagnia locale, capitano Antonio Bisogno, che hanno assi-curato una maggiore presenza dei carabinieri in città. Allo studio anche azioni coordinate e mirate a prevenire furti e rapine. In programma anche un protocollo d’intesa con i commercianti.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+