San Severo, seconda proroga tecnica di 120 giorni per Sieco: Ugl chiede un confronto

San Severo, seconda proroga tecnica di 120 giorni per Sieco: Ugl chiede un confronto

SAN SEVERO – Con queste parole il segretario provinciale dell’Ugl Igiene Ambientale di Foggia, Giulio Bucci, commenta l’ultima ordinanza pubblicata a firma del sindaco di San Severo e Presidente della Provincia, Francesco Miglio, che rinnova in via temporanea ed urgente di altri 120 giorni la proroga tecnica del servizio di nettezza urbana in favore della ditta Sieco SpA: “Nella partita sul servizio cittadino di gestione e trasporto rifiuti siamo punto e a capo. Diversi ancora i problemi che chiedono di essere affrontati sia sul piano contrattuale, che sul piano della tutela della salute e sicurezza dei lavoratori in relazione per esempio al rinnovo e trasferimento del vestiario e al potenziamento delle dotazioni di dispositivi di protezione individuale. Per queste ragioni, sollecitiamo questa Amministrazione a fare chiarezza, affinché i lavoratori possano continuare ad operare in sicurezza e con efficienza nell’esercizio della propria attività tesa al miglioramento del servizio offerto ai cittadini”.

Inviti al confronto rivolti dal segretario di settore Giulio Bucci all’Amministrazione comunale cui fanno sponda le osservazioni del segretario provinciale generale dell’Ugl Foggia, Gabriele Taranto: “Il diffuso stallo e senso di incertezza sulla pianificazione e programmazione del sistema di gestione rifiuti continua ad essere in qualche modo alimentato dal ripetuto ricorso allo strumento della proroga tecnica. E più in generale da difficoltà di coordinamento e cooperazione tra i diversi soggetti portatori di interessi pubblici, insieme forse a un’offerta imprenditoriale di settore insufficiente, troppo spesso assimilata alle poche realtà aziendali che fanno cronaca. Fattori che incidono sulla qualità di servizi ben pagati dai cittadini ma che non migliorano, cui va ad aggiungersi – aggiunge Taranto – la già lenta e farraginosa macchina amministrativa. Chiediamo intanto l’avvio di tavoli tematici sul futuro della gestione dei rifiuti in tutta la Capitanata perché San Severo, come altri comuni medio – grandi, non rappresenti un caso isolato. Ci appelliamo così al senso di responsabilità e alla sensibilità al dialogo già dimostrato da questa Amministrazione verso la nostra e le altre rappresentanze sindacali, affinché si continui a fare piena luce su tutta la linea del processo in cui emergono criticità – conclude il Segretario – attraverso strumenti e strategie di ampio respiro e a lungo termine capaci di trasformare i problemi in autentiche opportunità”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+