Serie D, conclusa la riunione delle Società a Roma

Serie D, conclusa la riunione delle Società a Roma

Fiumicino (Roma) – Si è svolta questa mattina presso l’Hilton Airport Rome di Fiumicino la riunione delle Società partecipanti al Campionato di Serie D 2015/2016 della Lega Nazionale Dilettanti. Un incontro che, oltre ad essere entrato nel merito di alcune questioni organizzative (playoff e sorteggio prossimo turno Coppa Italia), è stato indubbiamente un importante momento di confronto tra la LND e le società (presente il 65% delle iscritte in Serie D) per condividere le impressioni sull’andamento del più importante campionato dilettantistico nazionale e di anticipare alcune proposte per la prossima stagione sportiva. In apertura dei lavori è stato osservato un minuto di silenzio per tutti i dirigenti e calciatori LND scomparsi in questi giorni ed è stata richiamata l’attenzione sul messaggio di Gianluigi Buffon realizzato dal Dipartimento Calcio Femminile in occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne. Non è mancato un pensiero a Dino Zoff per un augurio di pronta guarigione dai recenti problemi di salute.
Prima di raggiungere il Consiglio Federale insieme al Vice presidente vicario Alberto Mambelli e al Segretario Generale Massimo Ciaccolini, il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Antonio Cosentino ha voluto dare il benvenuto a tutti i rappresentanti delle società presenti: “La Serie D è il fiore all’occhiello di tutto l’universo dilettantistico, l’ultimo step prima del professionismo. Le società sono il cuore pulsante del nostro movimento ed è grazie a voi che oggi siamo riusciti ad ottenere grandi risultati. Il Dipartimento Interregionale coi i suoi dirigenti sta svolgendo un grande lavoro di valorizzazione del campionato, il futuro nelle loro mani è solido”.
Durante l’incontro sono intervenuti il Coordinatore del Dipartimento Interregionale Luigi Barbiero, accompagnato dal Segretario Mauro De Angelis, il Delegato del Dipartimento Calcio Femminile Rosella Sensi, il Commissario della CAN D Carlo Pacifici e il Commissario della CAI Vincenzo Fiorenza. Presenti anche i consiglieri del Dipartimento Interregionale Ivano Becci, Pietro Bertapelle, Massimo Caldaroni, Francesco Cupparo, Giuseppe Dello Iacono, Giacomo Diciannove,Sergio Gardellini, Maria Teresa Montaguti e il tecnico della Rappresentativa Serie D Augusto Gentilini.
“Valorizzare i giovani è la mission del nostro Dipartimento – ha sottolineato Barbiero – La politica dei giovani ha compiuto ormai 20 anni, si può dire con grande orgoglio che la via tracciata è quella giusta soprattutto alla luce della situazione economica attuale. L’obbligo di schierare 4 giovani non è una discriminazione né tantomeno un privilegio, semmai un incentivo ad allestire un settore giovanile e ad investire su di loro. In prospettiva futura ciò permetterà alle società di rimanere sane o di diventarlo, per fortuna si è presa coscienza di programmare le attività con le risorse che si hanno a disposizione. Di fronte alle pressioni di una piccola o grande piazza i dirigenti si stanno dimostrando lungimiranti e determinati a raggiungere dei risultati con strategie sostenibili che non mettono in difficoltà l’esistenza delle società stesse”.
In occasione dell’intervento del Coordinatore si è aperta una finestra di dialogo con i dirigenti delle società per confermare la disputa dei Playoff e definirne il format. Nonostante il blocco dei ripescaggi imposto dal Consiglio Federale si è ritenuto infatti opportuno giocare d’anticipo qualora esso venga revocato a fine stagione, il mantenimento della competizione post season è stato votato all’unanimità come la migliore tutela per le squadre privilegiando i meriti sul campo. Confermati anche i playout nel format degli scorsi anni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+