Stornara, reati ambientali e lavoratori irregolari: cinque denunce

Stornara, reati ambientali e lavoratori irregolari: cinque denunce

STORNARA – Deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria tre gestori di autoparchi ed un gestore di un deposito di pezzi di ricambio usati per veicoli, tutti ubicati a Stornara. I quattro avrebbero gestito illecitamente l’attività di raccolta rifiuti e smaltimento di acque meteoriche sulle rispettive aree non autorizzate, che sono state, pertanto, sottoposte a sequestro preventivo.
Dai controlli effettuati dai carabinieri, è emerso che le quattro aree, destinate a ricovero e parcheggio di diversi mezzi destinati alla rottamazione, erano per la massima parte non pavimentate e prive di impermeabilizzazione. I veicoli all’interno del parco, inoltre, perdevano olio motore e liquido per i freni e cambio. Sostanze che, senza una protezione adeguata del terreno, possono causare gravi inquinamenti dovuti alla penetrazione degli stessi nel suolo.
Denunciato anche un gestore per aver impiegato presso la propria struttura un lavoratore extracomunitario privo del permesso di soggiorno e sono stati segnalati due gestori per aver impiegato un lavoratore irregolare non risultante dalle scritture. Elevate sanzioni amministrative con importo complessivo pari a 5.100 euro.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display