Torremaggiore, allarme meningite: grave studentessa

E’ tornata a casa dicendo che stava male, non si è più svegliata: scuole chiuse in paese

 

TORREMAGGIORE – E’ allarme meningite in paese. Una ragazza di 18 anni, che frequenta il quarto anno del locale Liceo “Fiani” è in coma da sabato perché colpita da meningite. Le sue condizioni sarebbero gravi e i medici la stanno monitorando nel reparto rianimazioned ell’ospedale “Masselli Mascia” di San Severo. Sabato mattina, la ragazza era a scuola quando ha accusato sintomi febbrili. Tornata a casa, si sarebbe sdraiata sul letto in cameretta avvertendo la necessità di riposarsi. Quando la madre domenica mattina si è portata in camera per sincerarsi delle sue condizioni l’ha trovata priva di sensi e con gli occhi aperti. Immediata la richiesta al “118: gli operatori hanno trasferito la ragazza in ospedale dove i medici hanno subito capito la gravità del caso allertando le strutture preposte. La giovane studentessa è ora ricoverata in coma all’ospedale sanseverese. Oggi e domani tutte le scuole cittadine resteranno chiuse in modo da permettere la profilassi del caso ai tecnici dell’Asl Foggia; sottoposti a terapia anche i compagni di classe, i docenti, i familiari, gli amici e quanti l’hanno contattata negli ultimi giorni. Allarme nel piccolo centro dell’Alto Tavoliere dove la notizia è subito serpeggiata.
In un primo momento si sera sparsa la voce che i soccorsi fossero giunti in ritardo: “Il 118 – ci scrive un operatore del servizio – ha prestato soccorso la mattina della domenica, alle 5 e, dopo aver visitato la ragazza, si predisponeva urgentemente il ricovero presso l’ospedale “Masselli Mascia”. Inoltre, a tutta la postazione del “118” di Torremaggiore è stata attivata la profilassi per la meningite perché a stretto contatto  con il paziente”.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+