Torremaggiore, il Pd scarica il sindaco

Campo: “Gi assessori che ha nominato non rappresentano il Pd e ne sono fuori”

TORREMAGGIORE – Cala il gelo a Torremaggiore tra il Pd e il sindaco Costanzo Di Iorio. “A Torremaggiore non ci sono più le condizioni per continuare a sostenere il sindaco”. Netto il giudizio del segretario provinciale del Pd, Paolo Campo, sull’esito della verifica “conclusa con la nomina di una giunta composta sulla base del sostegno personale di alcuni consiglieri al sindaco e non di un rinnovato accordo programmatico e politico con il partito di maggioranza relativa”.”Gli eletti e gli iscritti al Pd che hanno accettato gli incarichi in Giunta hanno scelto, per inevitabile conseguenza, di non essere più parte e di non rappresentare più la nostra comunità politica – continua Campo – Il sindaco, con ogni evidenza, ritiene che sia questa la strada più agevole da perseguire per assicurare buon governo e stabilità amministrativa; al contrario, penso abbia liquidato con troppa leggerezza un’alleanza politica positivamente significativa per Torremaggiore e per l’intera Capitanata. Le decisioni ultime spettano agli organismi direttivi del circolo ed al gruppo consiliare – conclude Paolo Campo – ai quali chiedo di affermare con leale unità la dignità del Partito democratico”.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+