Torremaggiore, maxi sequestro di rame: sette arresti

Operazione della Guardia di finanza e dei carabinieri in varie province d’Italia

 

 

TORREMAGGIORE – Una banda dedita alla ricettazione dei cavi di rame è stata sgominata dai comandi provinciali dei carabinieri e della Guardia di finanza di Foggia. Sette le ordinanze di custodia cautelare in carcere eseguite, decine le perquisizioni nei confronti dell’organizzazione operante a Torremaggiore, Napoli e Casacalenda (Campobasso). Le indagini, dirette dalla Procura della Repubblica di Lucera, hanno consentito di sequestrare oltre 40 tonnellate di cavi di rame provento di furto, per un giro d’affari di crica 200mila euro. L’operazione è stata denominata “Oro rosso”.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+