Tremiti, un sogno che si avvera: quattro non vedenti diventano sub

Grazie al progetto “Fondali aperti a tutti”, voluto dal presidente del Parco nazionale del Gargano

 fondai

 

ISOLE TREMITI – A volte i sogni si avverano. Quattro non vedenti sono diventati sub grazie al progetto “Fondali aperti a tutti”, voluto dal presidente del Parco nazionale del Gargano, Stefano Pecorella e realizzato alle Isole Tremiti. Il corso, in collaborazione con l’Associazione “Albatros- Progetto Paolo Pinto”, è la naturale prosecuzione delle attività svolte nel 2012 per la formazione di istruttori e guide per l’accompagnamento in mare di subacquei non vedenti con un operatore per ogni diving locale. Daniela Pierri di Bologna, Roberto Polsinelli di Roma, Carmine Cesario di Bari, Giampiero Sacco di Frosinone hanno vissuto quest’esperienza e hanno superato brillantemente il corso di formazione, conseguendo il brevetto di sub riconosciuto dalla Federazione  Internazionale. Ai ragazzi e ragazze non vedenti e ipovedenti  sono state consegnate anche le guide in linguaggio braille del Parco nazionale del Gargano durante una gioiosa festa pubblica svoltasi sull’Isola di San Domino,  alla presenza di Pecorella e Angela Pinto, presidente dell’Associazione “Albatros-Progetto Paolo Pinto”.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+