Trinitapoli, investe ed uccide una donna senza prestare soccorso: arrestato

Trinitapoli, investe ed uccide una donna senza prestare soccorso: arrestato

TRINITAPOLI – E’ scappato senza prestare soccorso l’autista alla guida del Fiat 190 Iveco che ha investito e ucciso la barlettana Lucia Colasanto, 47 anni, mentre circolava con la sua bicicletta a Trinitapoli.  I carabinieri, grazie ad alcune testimonianze, hanno recuperato la targa del mezzo e arrestato dopo una breve ricerca, Cosimo Damiano De Rosa, un camionista di appena 20 anni, residente a Trinitapoli ma originario di Canosa.
La tragedia è avvenuta all’incrocio tra via Cairoli e via Papa Giovanni XXII, nelle vicinanze della scuola Don Milani, intorno alle 10:30 di ieri mattina. Dalle indagini è emerso che l’autocarro stava viaggiando nella stessa direzione della bicicletta ed era andato a collidere con la stessa che è finita sotto le ruote del mezzo. Solo in seguito alle segnalazioni fatte dai passanti che si sbracciavano cercando di richiamare l’attenzione dell’autista, Cosimo Damiano De Rosa ha arrestato la sua corsa, scendendo anche dall’autocarro ma, rendendosi conto della gravità della situazione, è risalito ripartendo verso San Ferdinando di Puglia. Il giovane è stato arrestato con l’accusa di omicidio colposo ed omissione di soccorso ed è stato associato al carcere di Foggia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display