Trinitapoli, la cassiera di un negozio sventa furto e fa arrestare tre rumeni

Trinitapoli, la cassiera di un negozio sventa furto e fa arrestare tre rumeni

Trinitapoli – I carabinieri della locale stazione hanno arrestato tre giovanissimi ragazzi di origini romene, tra cui una ragazza e un minorenne, per via di un furto commesso in un negozio di alimentari.

I ladri – muniti di abbigliamento con un buco all’altezza del ventre tale da consentire loro di arraffare quanta più merce possibile in poco tempo – sono stati sorpresi da una cassiera. A quel punto, mentre i due ragazzi maggiorenni sono riusciti a dileguarsi a bordo di un’autovettura, non prima però di aver minacciato e aggredito la dipendente, il minorenne è stato bloccato da alcuni clienti fino all’arrivo dei militari del 112, che lo hanno dichiarato in arresto.

Gli altri due giovani, convinti di averla fatta franca, non si sono però accorti che un Carabiniere della limitrofa stazione di Margherita di Savoia, che aveva notato il loro atteggiamento sospetto, li aveva seguiti, a Bisceglie, dove una pattuglia della locale tenenza, su sua indicazione, li ha bloccati e ammanettati.

Tutta la merce, del valore di oltre 500 euro, consistente in numerose bottiglie di superalcolici, svariate confezioni di tonno e di formaggi, è stata riconsegnata al negozio, mentre i tre ladri – che dovranno tutti rispondere di rapina impropria in concorso – sono stati associati presso la casa circondariale di Trani e, nel caso del minore, accompagnato presso il centro di prima accoglienza di Bari.

No Banner to display