Trinitapoli, muore a due anni: pm apre fascicolo per omicidio volontario

Trinitapoli, muore a due anni: pm apre fascicolo per omicidio volontario

TRINITAPOLI – Una tragedia annunciata, e la domanda che tutti si fanno è se non era possibile evitarla, con l’allontanamento della piccola dalla famiglia ed il suo un affidamento tempestivo ai servizi sociali. Eppure le premesse c’erano tutte. I fatti: nei giorni scorsi una bambina di appena due, residente a Trinitapoli, anni era stata ricoverata nel reparto ortopedia dell’ospedale Dimiccoli di Barletta per una frattura all’omero sinistro. Le dinamiche dell’incidente e il racconto della madre – che prima aveva dichiarato che la piccola era caduta dalle scale, poi si era corretta dichiarando che era caduta dal letto – aveva insospettito i medici che avevano segnalato il caso della minore ai servizi sociali e alla Procura dei Minori. Sospetti acuiti dal fatto che la piccola, che assumeva farmaci somministratigli per un deficit neurologico, presentava sul corpo segni e lividi che farebbero sospettare eventuali percosse o maltrattamenti subiti. Nonostante la segnalazione la bambina – nel frattempo trasferita dall’ospedale pediatrico Giovanno XXIII di Bari – una volta dimessa era stata riaffidata ai genitori. Ma dopo due giorni la bambina è morta in circostanze tutte da chiarire. La madre, il suo convivente e i nonni materni sono stati ascoltati in caserma dai carabinieri e dal PM Rosella Pensa per chiarire le dinamiche dei fatti. Fatti non chiari, che hanno convinto gli inquirenti ad aprire un fascicolo contro ignoti per omicidio volontario e disporre l’autopsia della piccola. Al momento nessuno è ancora ufficialmente indagato.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display