Trinitapoli, prende a pugni la moglie: fermato

Futili motivi alla base della violenta aggressione

 daddato

 

TRINITAPOLI – E’ accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, Giuseppe D’Addato, 69enne di Trinitapoli, arrestato dai carabinieri. Con una telefonata al “112” è stato segnalato un litigio presso un’abitazione nel centro abitato di Trinitapoli. I Carabinieri intervenuti sul posto hanno accertato che l’uomo, per futili motivi, aveva appena aggredito la moglie sferrandole alcuni pugni e procurandole lesioni che dai sanitari sono state giudicate guaribili in 3 giorni.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+