Trinitapoli, rapina e detenzione illegale di fuochi d’artificio: un arresto e una denuncia

Trinitapoli, rapina e detenzione illegale di fuochi d’artificio: un arresto e una denuncia

TRINITAPOLI – Nel giorno di Natale i carabinieri hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare presso il proprio domicilio a carico di Marius Gabriel Florea, classe 1989, cittadino rumeno residente ad Andria.
I fatti risalgono alla scorsa estate, quando Florea, insieme a un complice, che era arrestato in flagranza di reato ed era stato beccato dai militari mentre stava caricando a bordo della propria autovettura circa 10 quintali di albicocche appena rubate, per un valore di 1200 Euro circa. I due si erano avventati contro i carabinieri. In quel frangente uno dei due, che poi è stato arrestato in flagranza, aveva estratto da una tasca un paio di grosse forbici, tentando di colpire il vice-comandante della stazione di Trinitapoli, venendo immediatamente bloccato, grazie anche all’intervento degli altri militari. Il secondo, invece, era riuscito a darsi alla macchia. Le indagini dei carabinieri, che non si sono mai interrotte, hanno permesso di identificare il secondo malfattore in Florea che, su disposizione del Gip del Tribunale di Foggia, è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Dovrà rispondere di rapina e resistenza a pubblico ufficiale.

I militari, inoltre,  hanno denunciato in stato di libertà F.R., classe 1987. I carabinieri, a seguito di un’accurata perquisizione domiciliare, hanno scoperto circa 40 chili di fuochi d’artificio di genere vietato custodito in uno scantinato, che F.R. avrebbe venduto abusivamente. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro, mentre l’uomo dovrà rispondere di commercio ed omessa denuncia di materiale esplodente.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display