Troia, la Regione sblocca i fondi per nuovo impianto illuminazione della cattedrale

Troia, la Regione sblocca i fondi per nuovo impianto illuminazione della cattedrale

TROIA – Lo scorso 15 marzo è stata sottoscritta la convenzione tra la Diocesi di Lucera-Troia, ente proprietario, l’Agenzia Regionale del Turismo PugliaPromozione, ente finanziatore, e il Comune di Troia, stazione appaltante, per dar vita alla realizzazione del progetto di riqualificazione impiantistica e nuova installazione illuminotecnca ed acustica nella Cattedrale.

“Sono estremamente felice, perché finalmente la nostra Cattedrale riceverà quelle ulteriori dotazioni impiantistiche necessarie” sottolinea il sindaco Cavalieri, “Essere riusciti a trovare una soluzione ad un progetto fermo nel limbo il cui finanziamento sarebbe scaduto a breve è la dimostrazione che impegnarsi con caparbia affinché il dialogo e la concertazione pragmatica tra enti sia prassi, ripaga sempre ogni sforzo. Un ringraziamento a tutto il personale dell’Ufficio Tecnico comunale ed un ringraziamento sentito all’assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese, nostro punto di riferimento ed interlocutore attento”.

Il progetto doterà l’interno della basilica oltre che di un impianto elettrico a norma, di un innovativo sistema di illuminazione a led gestito da domotica, atto a favorire innanzitutto i diversi momenti liturgici attraverso l’uso di scenari illuminotecnici ma anche la fruizione degli aspetti artistici ed architettonici all’interno del Duomo. L’impianto avrà un modestissimo impatto sia fisico sulle strutture (sarà praticamente invisibile), sia sui costi di gestione e manutenzione. Il progetto risolverà anche gli annosi problemi di acustica che, da sempre, limitano la comprensione dei momenti liturgici.

I lavori, espletate le formalità di rito delle pratiche burocratiche e la gara d’appalto, avranno tempi rapidissimi, con inizio entro la fine di giugno per consentirne la conclusione entro la fine dell’estate come obbligatoriamente stabilito nella convenzione sottoscritta con la Regione Puglia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+