Vico del Gargano , nasce l’associazione “Antichi mestieri e d’Arte”

Un nuovo soggetto per la promozione dell’artigianato e per la valorizzazione del territorio ha mosso i primi passi: è stata costituita tra artigiani e Maestri artigiani l’associazione “Antichi mestieri e d’Arte”.
L’Associazione, che vede impeganata anche la CNA e la Cooperativa Ecogargano, nasce nell’ambito del progetto Laboratori policentrici rurali promosso e finanziato da Gal Gargano.
Il progetto ha la finalità di valorizzare l’artigianato artistico e tradizionale presente nell’area del GAL anche dal punto di vista turistico mettendo nella disponibilità dei visitatori del territorio Garganico i laboratori dell’artigianato tradizionale per forme di turismo esperienziale. Il Territorio del Gargano è ricco di saper fare e di mestieri che raccontano il territorio. La tessitura, l’oreficeria, la statuaria, la lavorazione delle pelli e del cuoio, la liuteria, la ceramica, sono solo alcuni dei mestieri che raccontano la storia del nostro territorio ed al contempo possono contribuire a costruire un nuovo futuro.
Certamente le funzioni di questi mestieri sono cambiate negli anni ma il saper fare in essi contenuto resta una ricchezza non da museo: è possibile creare valore aggiunto e soprattutto dare vita ad esperienze di impresa con un alto grado di successo.
Questo anche perché il mercato turistico e cambiato e sempre più vengono richiesti contenuti che solo una vera ospitalità può dare: conoscere il territorio non può più significare consumare e distruggere ma conoscere e condividere.
Per questo l’artigianato è centrale nelle politiche di innovazione che dovranno interessare l’offerta turistica del Gargano.
Nell’assemblea costitutiva si è proceduto a nominare il primo consiglio di amministrazione nelle persone di: Trotta Valentina, Tozzi Rosa, Giuseppe Palumbo, ed il Consiglio ha nominato Presidente l’artigiana nel settore del vetro Valentina Trotta.
Il primo compito del nuovo consiglio sarà quello di far conoscere l’associazione, ampliare la compagine sociale, presentarla agli enti ed alle Istituzioni locali affinchè attorno all’artigianato artistico e tradizionale si realizzino le migliori condizioni ambientali per lo sviluppo.
All’associazione possono aderire anche artigiani della provincia di Foggia del settore artistico e tradizionale e soprattutto Maestri artigiani di mestieri ormai scomparsi e che possono trovare nuova linfa nell’attività di informazione e formazione che l’associazione saprà mettere in campo.
cna

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+