Vieste, ucciso in un agguato Giambattista Notarangelo

Vieste, ucciso in un agguato Giambattista Notarangelo

Vieste –  In un agguato dal classico stampo mafioso è stato ucciso Giambattista Notarangelo, 46 anni di Manfredonia. L’uomo è stato raggiunto da sei colpi di pistola e fucile, in località Palude Mezzano, a pochi chilometri dal centro garganico. Si tratta del cugino del boss Notarangelo, ucciso nel gennaio del 2017.

Sul luogo è intervenuta la polizia. Dalle prime ricostruzioni pare che Notarangelo, a bordo della sua auto, si sia accorto di quanto stava accadendo e abbia tentato la fuga a piedi. Ma è stato raggiunto mortalmente proprio appena sceso dalla macchina.

 

No Banner to display