Zapponeta, il Sel dice no al deposito di compostaggio

Ciò che preoccupa il partito è la salute dei cittadini

 Una veduta di Zapponeta

Una veduta di Zapponeta

ZAPPONETA – Sel Zapponeta si appella ai cittadini per dire insieme “no” ad un progetto che prevede la costruzione di un deposito di compostaggio all’interno di un centro abitato che ha una fortissima vocazione agricola e turistica. Ciò che preoccupa il partito è la salute dei cittadini, che può essere messa in serio pericolo da una operazione giudicata irresponsabile. «Noi non ci stiamo a mettere il futuro della nostra terra nelle mani di amministratori che già più di una volta hanno manifestato ampiamente la loro irresponsabilità ed inettitudine. Tanto è vero che non esite un progetto noto alla popolazione: non sappiamo quanti quintali verranno smaltiti, non sappiamo chi e come gestirà questo deposito».

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+