Zapponeta, rifiuta di fornire le proprie generalità e ferisce carabinieri: arrestato

Zapponeta, rifiuta di fornire le proprie generalità e ferisce carabinieri: arrestato

ZAPPONETA –  Mustapha Ezzine, magrebino 47enne residente a Zapponeta, è stato arrestato in flagranza di reato per resistenza a pubblico ufficiale, minaccia grave, lesioni personali dolose aggravate, danneggiamento aggravato e rifiuto di fornire le proprie generalità.

I carabinieri sono giunti presso un’azienda dove era stata segnalata la presenza dell’uomo, in stato di agitazione, che aveva anche minacciato delle persone. L’uomo appena raggiunto ha rifiutato di fornire le proprie generalità. È stato accompagnato in caserma per le operazioni di identificazione e perquisizione, dove ha dato in escandescenze, minacciando di morte tutti i militari presenti, spintonandoli e prendendoli a calci e pugni, e poi compiendo atti di autolesionismo battendo la testa più volte contro la porta dell’ufficio. Grazie all’ausilio di altri militari sopraggiunti, Ezzine è stato definitivamente bloccato e, dopo l’intervento di personale sanitario, sottoposto a sedazione, cosa che non gli ha impedito di continuare a inveire e minacciare di morte i militari, anche durante il tragitto che lo conduceva presso il carcere di Foggia, dove è attualmente rinchiuso. I militari contusi hanno riportato alcuni giorni di prognosi per delle ferite all’altezza del collo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

No Banner to display