Alcol a minorenni e clienti senza Green Pass, a Foggia volano sanzioni

FOGGIA – Esercizi della movida foggiana e del “quartiere ferrovia” nel mirino della questura. Oggetto delle attività della polizia la verifica del divieto di gioco e vendita di alcool ai minori e il rispetto della normativa anti-covid. Diverse le attività sanzionate.
In particolare, in una ‘cicchetteria’ in Piazza Mercato, una pattuglia del reparto prevenzione crimine Calabria ha sorpreso il personale del locale che serviva alcol a due minorenni. Il titolare dell’attività è stato contravvenzionato e dovrà pagare una sanzione di 333 euro. Dato che lo stesso esercizio commerciale era stato già contravvenzionato in passato per fatti analoghi, scatterà la sospensione della licenza.
Ancora, una sala slot del quartiere ferrovia è stata trovata completamente incustodita, tanto che chiunque poteva accedervi senza alcun controllo né sull’età, né sul possesso del Green Pass. Il titolare della sala è stato contravvenzionato e dovrà pagare una sanzione di 1000 euro. Trattandosi di una grave violazione e considerato che l’attività era stata oggetto di precedenti sanzioni per gli stessi motivi, anche in questo caso seguirà la chiusura del locale.
In una rivendita di tabacchi in pieno centro, invece, è stata riscontrata la presenza di un numero di video slot superiore a quello previsto dall’autorizzazione comunale ed è stato sorpreso un avventore intento a giocare non munito di green pass. Sia il titolare che il cliente sono stati contravvenzionati e dovranno rispettivamente pagare una sanzione di 1000 euro e 400 euro.
Infine, nella zona dei quartieri settecenteschi è stata controllata una sala scommesse nella quale era presente una cliente priva del Green Pass, motivo per il quale la stessa è stata sanzionata, unitamente al preposto all’attività. Per entrambi la sanzione ammonta a 400 euro.

CATEGORIES
TAGS
Share This