Biccari, Comune chiuso per tagli: lotta congiunta sui Monti Dauni

Biccari, Comune chiuso per tagli: lotta congiunta sui Monti Dauni

Una protesta per tutelare i territori più piccoli, paralizzati dalle tasse e dalla politca di austerità

 BICCARI – Su iniziativa del sindaco del comune di Biccari, Gianfilippo Mignogna, questa mattina tutti i comuni dei Monti Dauni sono stati chiusi in segno di protesta per i tagli imposti dal Governo. Sulla scia di Biccari, dunque, i comuni di Alberona, Casalvecchio di Puglia, Castelnuovo della Daunia, Castelluccio Valmaggiore, Celle di San Vito, Faeto, Motta Montecorvino, Panni e Roseto Valfortore si sono uniti per avviare una pacifica rivoluzione lanciando un segnale forte al Governo, contro l’austerità che si ripercuote sui centri più piccoli.