Calcio, al Foggia arriva il commissario giudiziale per sei mesi

Calcio, al Foggia arriva il commissario giudiziale per sei mesi

Lo ha deciso il Gip di Milano Giulio Fanales

Foggia – Il Gip di Milano Giulio Fanales ha disposto ai sensi della legge 231/2001 (art. 45) sei mesi di commissariamento giudiziale della società Foggia Calcio srl. Sarà il commercialista barese Nicola Giannetti.

Al commissario giudiziale spetterà “l’adozione e l’efficace attuazione del modello organizzativo, idoneo a prevenire reati della stessa specie di quelli per cui si procede, e tutti i compiti correlati alla specifica attività svolta dall’ente”.

La società del Foggia calcio viene considerata responsabile dal punto di vista amministrativo, in quanto “il reato di autoriciclaggio, ascritto a Massimo Curci, ed il delitto di riciclaggio, addebitato a Nicola Curci e Fedele Sannella, risultano commessi da soggetti in posizione apicale, ossia da persona fisica rivestente funzioni di amministrazione o comunque esercitante di fatto la gestione ed il controllo della società calcistica”.

Secondo il Tribunale di Milano “esiste un pericolo, concreto e attuale, della commissione, da parte dell’ente, di illeciti della stessa natura di quello per cui si procede”.

La società rossonera sostiene che il pericolo di reiterazione non esisterebbe più in ragione della sostituzione degli amministratori indagati, con l’attribuzione dei ruoli gestionali a soggetti terzi, estranei ai fatti.