Calcio, Il Foggia perde ancora in casa davanti a 12mila tifosi: le pagelle

Calcio, Il Foggia perde ancora in casa davanti a 12mila tifosi: le pagelle

Foggia – Amara sconfitta per il Foggia, che continua a perdere allo Zaccheria. Nonostante gli oltre 12mila tifosi presenti sugli spalti e i nuovi innesti dell’era Nember, il Foggia calcio ha ceduto il passo ad un Pescara a tratti inesistente ed inconsistente. È bastato, infatti, un contropiede dei delfini per fissare il risultato sullo 0-1. I satanelli hanno praticamente fatto la partita con tante occasioni costruite ma non concretizzate. Poi è mancata anche la fortuna visti i due pali e la traversa colpiti. Il tecnico boemo Zeman, a fine partita, ha così commentato il match: “c’è stato un primo tempo buono per entrambe le squadre. Nel secondo tempo non siamo riusciti a giocare pur avendo spazio a disposizione. Reputo la prestazione dei miei ragazzi discreta. Buoni gli acquisti del Foggia. Mi sarei aspettato un coro di accoglienza, ma sono sempre circondato da foggiani e sono contento che anche i giovani hanno sentito parlare di me”. Mister Stroppa ha affermato, invece, che: “manca forse un pò di incisività e buona sorte ma oggi sono soddisfatto del lavoro svolto dalla squadra e di ciò che hanno dimostrato i nuovi arrivati. Non riesco a trovare qualcuno che abbia giocato sotto tono, bene per la qualità e per tutto”. Da segnalare gli scontri, pre e post partita, tra alcuni facinorosi e la polizia. A tal proposito sono stati resi noti, dalla Questura di Foggia, i primi provvedimenti: “Nel corso dei disordini prima e dopo l’incontro di calcio tra Foggia e Pescara, il personale del Reparto Mobile di Bari ha fermato e condotto in Questura, G.V. di anni 39, di Foggia, pregiudicato, già sottoposto a Daspo per cinque anni dal 2016, arrestato in flagranza di reato, per violazione allo stesso Daspo, nonché violenza e resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. Sei tifosi pescaresi, ai quali sono stati sequestrati fumogeni, saranno segnalati all’autorità giudiziaria e sottoposti a Daspo dal Questore di Foggia Mario Della Cioppa nei prossimi giorni”. Da sottolineare, inoltre, la consegna di una targa a Zeman, prima del fischio iniziale, da parte del Sindaco Landella e dell’amministrazione comunale con questa motivazione: “Zeman è un grande tecnico che ha scritto straordinarie pagine di storia del calcio alla guida del Foggia e ha realizzato il sogno di tanti tifosi rossoneri, insegnandoci i valori più autentici dello sport. Grazie, a nome dei Foggiani, per le gioie che ci ha regalato e l’amore che lo lega sempre alla nostra città”.
Il Tabellino:
FOGGIA (3-5-2) Guarna; Tonucci, Camporese, Loiacono; Zambelli (26’st Scaglia), Agnelli, Agazzi, Greco (14’st Deli), Kragl; Nicastro (21’st Beretta), Mazzeo.
PESCARA (4-3-3) Fiorillo, Crescenzi, Coda, Perrotta, Mazzotta; Proietti, Brugman, Valzania (34’st Koulibaly), Brugman; Mancuso, Pettinari, Capone (1’st Baez).
Arbitro: Sacchi di Macerata.
Marcatori: 44’pt Mancuso (P).
Ammoniti: Proietti (P), Deli (F), Crescenzi (P).

Le pagelle:
Guarna 6: Sul gol subito può fare poco, attento nelle sue uscite.
Tonucci 6,5: grande esperienza e sostanza dietro. Importante il suo apporto sui calci piazzati.
Camporese 6,5: ha difeso in maniera ineccepibile la sua area.
Loiacono 5,5: tiene il campo, seppur con qualche errore e difficoltà nella corsa.
Zambelli 6: anche se non era in piena forma fisica, fa bene il suo ruolo sulla fascia. Dal 72′ sostituito da Scaglia s.v.
Agnelli 6: come sempre ha dato tutto se stesso per cercare la vittoria, seppur con qualche imprecisione.
Greco 6,5: buono l’esordio tra i rossoneri, ha fatto girare la palla in modo efficace. Dal 59′ viene sostituito da Deli 6: ha provato a dare vivacità alla manovra dei satanelli.
Agazzi 6,5: buona la sua prestazione, prima da mezz’ala, poi da mediano.
Kragl 7: ottimo esordio nelle fila rossonere. Tanti cross precisi non sfruttati bene dai suoi compagni di squadra.
Nicastro 6: il legno non gli ha portato fortuna, con una traversa e un palo colpiti. Dal 66′ sostituito da Beretta 6: che riesce a dare maggior sostegno all’attacco del Foggia.
Mazzeo 5,5: prestazione non soddisfacente in quanto ancora non del tutto ristabilito fisicamente. Troppi errori davanti alla porta avversaria.