Calcio, le prime parole del neo commissario del Foggia Nicola Giannetti

Calcio, le prime parole del neo commissario del Foggia Nicola Giannetti

Il commercialista barese Nicola Giannetti

Foggia – Prima conferenza stampa, dopo il commissariamento del Foggia calcio, per Nicola Giannetti, il commercialista di Bari che dallo scorso 19 marzo è commissario giudiziale della società rossonera. Ecco le sue prime dichiarazioni: “Fungerò da legale rappresentante ed esclusivamente ricoprirò questo ruolo per i prossimi sei mesi, occupandomi soltanto degli aspetti amministrativi. Per quanto riguarda tutti gli aspetti tecnici e sportivi, non cambia assolutamente nulla. Tutto andrà avanti, ho parlato con l’allenatore, con la squadra e con il direttore sportivo. Chiedo anche il vostro aiuto in questi mesi, per far capire a tutti che non vi è nulla di cui preoccuparsi. Seguirò la squadra, seguo tutte le problematiche della società, affidandomi completamente alle responsabilità di chi si occupa dell’aspetto sportivo, dal direttore sportivo all’allenatore. La proprietà della squadra rimane quella attuale. Non ci sarà alcuno stravolgimento. Sono in contatto con un magistrato che mi ha dato questo incarico. Nel momento in cui ci verrà detto stop, termineremo il nostro operato”. Sul prossimo calciomercato ha affermato: “Su questa questione in questo momento non posso rispondere. Dobbiamo confrontarci con la magistratura, ne abbiamo discusso di questi argomenti in questi giorni che siamo venuti a Foggia. Ci sono dei chiarimenti per i quali ci andremo a confrontare con il magistrato, ci darà una mano anche Nember per capire questi meccanismi che anche noi dobbiamo capire. È una questione che seguiremo in maniera molto molto attenta. A breve chiederemo un incontro con il Presidente della Lega calcio di Serie B per capire come dobbiamo comportarci”. Rispetto all’iscrizione al prossimo campionato ha detto: “L’attività prosegue normalmente, la squadra si iscriverà regolarmente al prossimo campionato. Non c’è alcun motivo di cui preoccuparsi. Questa situazione non c’entra assolutamente niente con le società che sono fallite negli anni passati, è una situazione totalmente diversa, non c’è alcun pericolo. Scadenza di contratto del DS Nember? Glielo rinnoveremo”. Ha concluso il suo intervento con queste parole: “Quando saranno risolti i problemi amministrativi, verrà riconsegnata la società alla proprietà. Non cambierà niente”.