Foggia, al via la III⁰ edizione del concorso per architetti ed ingegneri

Foggia, al via la III⁰ edizione del concorso per architetti ed ingegneri

Foggia – Parte oggi la terza edizione del concorso di idee nazionali organizzato e promosso dalla Fondazione dei Monti Uniti di Foggia e dal Rotary Club “Umberto Giordano” del capoluogo dauno. L’iniziativa ha l’obiettivo di fornire alle istituzioni e al pubblico dibattito proposte progettuali utili alla sensibilizzazione sui temi della riqualificazione funzionale e ambientale della città. Il bando 2018 di “Architetture per Foggia” è disponibile, per il download, sul sito www.fondazionemontiunitifoggia.it. Il concorso è riservato ad architetti e ingegneri iscritti ai relativi Ordini professionali. Per questa edizione è proposta la Realizzazione di una Bicipolitana ed il recupero e riqualificazione di un luogo della città storica di Foggia. Il presidente della Fondazione, Aldo Ligustro, ha dichiarato: “Nel mondo in cui viviamo non è più possibile scindere il tema, per certi versi scottante, dello sviluppo urbanistico dalle questioni legate alla mobilità sostenibile e all’inquinamento. Per questo motivo, insieme al Rotary ‘Giordano’, che dedicherà l’anno sociale ad occuparsi di ambiente, abbiamo deciso di puntare direttamente al cuore del problema, nella speranza di stimolare la discussione nella prospettiva giusta e di proporre al territorio interventi realizzabili”. Anche il presidente del Rotary ‘Giordano’ Luciano Magaldi ha promosso così l’iniziativa: “Siamo davvero soddisfatti per la sinergia con la Fondazione dei Monti Uniti che, da tre anni, attraverso il concorso Architetture per Foggia, ci consente di avviare una discussione aperta e responsabile sul futuro dei nostri luoghi urbani e sulla qualità complessiva della città. Nella sezione sostenuta dal Rotary puntiamo, come sempre, ad un intervento concreto nell’area urbana proprio grazie al sostegno della Fondazione. La nostra borsa di studio per i giovani ci consente inoltre di guardare con fiducia al contributo di idee delle nuove generazioni nella consapevolezza di costruire, insieme a loro, una città più a misura d’uomo, la Foggia di tutti”.