Foggia, l’Adiconsum alza la voce per l’esclusione dal Duc

Foggia, l’Adiconsum alza la voce per l’esclusione dal Duc

Foggia – L’esclusione dei rappresentanti dei consumatori dal comitato del Distretto Urbano del Commercio ha provocato le ire della Adiconsum.

“Sorprende la decisione del sindaco di Foggia – dichiara Giovanni D’Elia, presidente provinciale dell’Adiconsum – e ancora di più dell’Assessore alle Attività Economiche, Claudio Amorese che aveva assunto precisi impegni a tale riguardo, di procedere alla costituzione del comitato promotore per l’individuazione e realizzazione dei Distretti Urbani del Commercio escludendo le rappresentanze dei consumatori”.
“Escludere i consumatori da un processo decisionale così importante – prosegue – è grave oltre che anacronistico, in quanto in tutti gli altri Comuni importanti della Puglia le stesse associazioni sono state consultate, soprattutto se si considera che la centralità dell’intervento previsto riguarda la valorizzazione del commercio, per cui è assolutamente indispensabile il contributo di idee e proposte che i consumatori, tramite le loro associazioni riconosciute, possono apportare al fine di assicurarne la buona riuscita”.
Adiconsum di Foggia auspica, quindi, “un ripensamento da parte dell’Assessore Amorese poiché è proprio sulla sensibilizzazione dei consumatori che si gioca la partita del rilancio del commercio nelle aree urbane che significa: saper creare poli culturali, ricreativi ed attrattivi; rendere omogenea l’applicazione delle norme comportamentali dei commercianti a vantaggio degli interessi dei consumatori; qualità dei prodotti; garanzie di conciliazione rapida e certa; campagne di formazione ed informazione”.