Foggia, il padre che non sapeva il mio nome: il calvario Alzheimer

Foggia, il padre che non sapeva il mio nome: il calvario Alzheimer

Foggia – Venerdì 19 gennaio alle ore 17,00 l’Associazione Donne in rete di Foggia, via Emilio Perrone 35, in collaborazione con la Fondazione Alzheimer Gianni Perilli presenta il libro “Il padre che non sapeva il mio nome. L’altro calvario dell’Alzheimer”. Nel libro l’autore, padre James Sheehan, un sacerdote Americano cresciuto a New York nel Bronx, racconta la sua storia vera di assistenza al papà malato di Alzheimer. Il testo si snoda su tre fondamentali temi che si rincorrono e s’intrecciano senza soluzione di continuità: 1) l’amore dello scrittore per suo padre malato di Alzheimer, 2) le esperienze che devono patire i familiari che affrontano l’Alzheimer dei propri cari e, infine, 3) tutti i dubbi sulla Fede in Dio che questa durissima esperienza fa emergere nel cuore di Padre James. Questa storia vera racconta uno spaccato concreto della lotta interiore di fede che ha vissuto padre James, lotta che terminerà con un lieto fine, regalando così a tutti coloro che assistono giornalmente un malato d’Alzheimer.
Il testo, è stato tradotto in Italiano da Gianni Perilli (autore del manuale “Gestire l’Alzheimer – Modelli Internazionali, metodologie e strumenti di caregiver, Il Sole 24 ORE, 2010).
Parteciperanno l’autore, Padre James Sheehan, Gianni Perilli, sociologo, Presidente della Fondazione Alzheimer Gianni Perilli. Moderano Maria Teresa Santelli e Teresa Manna (Donne in rete).