Foggia, a Parcocittà “Parliamo di (anti)mafia”

FOGGIA – “Parliamo di (anti)mafia” è un ciclo di incontri e spettacoli teatrali che si terranno nel Capoluogo Dauno e che mirano a contrastare il fenomeno mafioso. Eventi che consentono di approfondire la conoscenza tout court delle mafie locali e favorire la riflessione e l’agire concreto di ciascuno, al fine di scongiurare la pericolosa deriva della “normalizzazione” o comunque della passiva accettazione rispetto alla presenza mafiosa sul territorio foggiano. È un’iniziativa ideata e organizzata dalla sottosezione dell’Associazione Nazionale Magistrati di Foggia, dal Presidio di Libera Foggia “N. Ciuffreda e F. Marcone”, dall’Università degli Studi di Foggia e dall’Associazione Dottorandi Italiani di Foggia.
Su tali premesse, indispensabili si rivelano gli strumenti offerti dall’arte e dalla cultura in generale: da qui la scelta di coinvolgere il mondo del teatro con la rassegna dal titolo “Riprendiamoci la scena”. Le rappresentazioni si terranno il 15, 19, 22 e 26 settembre alle ore 20:30 presso Parcocittà, luogo simbolo, sottratto al degrado e all’abbandono, divenuto importante centro di iniziative di promozione socio-culturale. Gli spettacoli vedranno la partecipazione delle quattro compagnie foggiane: Piccola Compagnia Impertinente, Piccolo Teatro di Foggia, Teatro dei Limoni e Teatro della Polvere.
La seconda parte della rassegna prevede due incontri tematici che si terranno presso l’Aula magna del dipartimento di Economia. Il primo, il 29 settembre alle ore 18:00, mira ad approfondire la conoscenza delle mafie foggiane e delle azioni di antimafia sociale con un dialogo tra la città e Federico Cafiero De Raho, Procuratore Nazionale Antimafia, Don Luigi Ciotti, Presidente di Libera, Giuseppe Gatti, Sostituto Procuratore presso la Direzione Nazionale Antimafia, Antonio Laronga, Procuratore aggiunto di Foggia e autore del libro “Quarta Mafia” e Giuliano Foschini, Giornalista di la Repubblica.
Il secondo incontro, previsto per il 6 ottobre, alle ore 9:30, sarà un momento di analisi e di approfondimento tecnico sulle mafie e sull’elaborazione dottrinale e giurisprudenziale sul punto; esso sarà rivolto a quanti, studenti, docenti, avvocati, magistrati, forze dell’ordine, professionisti, vorranno approfondire la tematica in questione. Questi ultimi due incontri saranno ad accesso libero (i posti saranno disponibili fino al raggiungimento della capienza massima), con prenotazione sul sito www.unifg.it.
Per la partecipazione ai quattro spettacoli teatrali c’è un biglietto unico di quindici euro, invece, per l’acquisto del biglietto per ogni singolo spettacolo il costo è di sette euro. I biglietti potranno essere acquistati sul sito www.parcocittafoggia.it fino ad esaurimento posti.
In conformità alle disposizioni anti-Covid in vigore, si potrà accedere agli spettacoli e agli incontri solo ed esclusivamente se in possesso di Green Pass.

 

CATEGORIES
TAGS
Share This