Foggia, sparano contro migranti: migliorano le condizioni del ferito

FOGGIA – Migliorano le condizioni di Sinayogo Boubakar il maliano di 30 anni ferito nella notte tra domenica e lunedì scorsi in località Borgo La Rocca nelle campagne del Foggiano durante un agguato a mano armata. L’uomo è tuttora ricoverato al policlinico di Foggia per ulteriori accertamenti, ma il suo quadro clinico non desta preoccupazione.
L’agguato si è verificato mentre Boubakar era in auto con due amici. Sconosciuti a bordo di un fuoristrada hanno affiancato la vettura ed hanno sparato alcuni colpi di fucile caricato a pallini ferendo al volto e ad un occhio il bracciante agricolo. Sul posto i carabinieri hanno recuperato 5/6 cartucce di fucile.
Sul movente gli investigatori ancora non si sbilanciano e mantengono aperte tutte le ipotesi. Non si esclude il movente razziale o anche quello della ritorsione. Gli investigatori stanno anche verificando, ma al momento ritengono l’ipotesi residuale, se vi sia un nesso tra l’agguato e il tentativo di furto di carburante avvenuto lo scorso fine settimana al Gran Ghetto che è stato sventato dai migranti che sono riusciti a bloccare e a fare arrestate un pregiudicato foggiano coinvolto.

CATEGORIES
TAGS
Share This