Fondo impresa femminile: in arrivo 200 milioni di euro anche per le imprese foggiane

FOGGIA – Fondo impresa femminile: premesse importanti quelle riscontrate durante l’incontro di Donna Impresa Confesercenti a Foggia. Con uno stanziamento di 200 milioni di euro, il Fondo è il recente incentivo nazionale che sostiene la nascita ed il consolidamento delle imprese guidate da donne, promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico e gestito da INVITALIA, destinato a dare nuovo impulso anche alle “imprese rosa” del Foggiano. Presenti la presidente provinciale di Donna Impresa Confesercenti, Alessandra Menga, la Consigliera di Parità della provincia di Foggia, Assunta Di Matteo, Rossella Forlè, founder and Ceo “We hate pink”, e Teresa Musacchio, past president Impresa Donna Confesercenti Puglia. Presenti anche le imprenditrici del coordinamento Maria Armillotta, Veronica Tamalio, Camilla Bruno e Valentina Recchia.
«La presenza ed il ruolo femminile nei contesti sociali, e particolarmente in quelli produttivi, sono strategici per la crescita umana, valoriale ed economica di una nazione», ha affermato Assunta Di Matteo,  Consigliera di Parità, ribadendo il ruolo fattivo e concreto dell’Istituzione che rappresenta nel mettere in campo tutte le risorse ed azioni volte a rimuovere quegli ostacoli che ancora oggi, di fatto, intralciano e rallentano le pari opportunità ed il consolidamento delle donne nei ruoli di leadership.
Rossella Forlè, Ceo Manager Marketing, ha ribadito la fondamentale importanza di creare una realtà nella quale le donne non incontrino ostacoli nella propria realizzazione professionale e personale. Una realtà, in cui abbiano a disposizione tutti gli strumenti e relazioni che consentano loro di essere artefici e protagoniste del proprio futuro. Alessandra Menga, presidente di Impresa Donna Confesercenti provincia di Foggia ha scandito i termini, le modalità ed i requisiti previsti per l’accesso al fondo impresa femminile, introducendo la platea al dettagliato webinar tematico organizzato dalla Confesercenti nazionale. Al termine del seminario, Teresa Musacchio ha ribadito l’importanza del tutoraggio previsto nelle articolazioni del Fondo, e del concetto di “sorellanza”, inteso non solo come concetto di genere, ma trasversale e rivolto soprattutto ad un parterre maschile, che attraverso la condivisione e l’immedesimazione può fattivamente contribuire alla creazione di una realtà equa e paritaria.

CATEGORIES
TAGS
Share This