La Cestistica San Severo questa sera a Verona per sognare le finali di Coppa Italia

La Cestistica San Severo questa sera a Verona per sognare le finali di Coppa Italia

Trasferta insidiosa per la Cestistica San Severo che, questa sera (ore 20,30), andrà a rendere visita alla Tezenis Verona. I veneti, partiti con 3 punti di penalizzazione, stanno recuperando posizioni in classifica, dopo un avvio non all’altezza delle potenzialità di una formazione allestita per puntare al salto di categoria.
Domenica scorsa hanno perso pesantemente sul campo della Givova Scafati (77-57), altra corazzata del girone. I “neri”, invece, sono reduci dalla vittoria sulla Eurobasket Roma (64-61) e, precedentemente, nell’ultima trasferta hanno sfiorato il colpaccio sui legni della OraSì Ravenna (74-71).

Luca Bechi

“Dopo la gara di domenica scorsa con Roma – commenta il coach giallonero Luca Bechi – il campionato ci mette di fronte una delle regine della categoria: Verona. La squadra veneta, insieme a Ravenna, Scafati e Forlì è costruita per competere per la vittoria finale. Nonostante gli infortuni dei due playmaker Caroti e Penna, la compagine scaligera ha saputo trovare al proprio interno le risorse emotive e tecniche per sopperire alle suddette assenze. Il quintetto è di grande qualità ed esperienza. In cabina di regia troviamo Tommasini coadiuvato da Rosselli, miglior assistman dell’A2, che garantisce leadership e qualità nelle letture offensive. Il go to guy è Anderson, realizzatore esperto e la coppia di lunghi è formata da Johnson e Pini, giocatore interno, solido e dinamico. Il coach è Alessandro Ramagli, con il quale personalmente ho condiviso tante battaglie (è stato suo vice a Biella in serie A, ndr) e verso il quale nutro da sempre un debito di riconoscenza, è un allenatore di altissimo livello. Sono sicuro che anche quest’anno condurrà la propria squadra a recitare un ruolo da protagonista nei playoff. Nel corso della settimana abbiamo dovuto gestire una serie di problemi fisici a causa dell’estrema intensità con cui dobbiamo allenarci e giocare per essere competitivi a certi livelli. Dopo aver sfiorato la vittoria a Ravenna ci presentiamo a Verona umili ma determinati e vogliosi di competere. Abbiamo il desiderio di continuare a crescere e questa tipologia di sfida è perfetta per elevare il nostro livello di gioco e di durezza mentale”.
Con una eventuale vittoria, la formazione sanseverese vedrebbe crescere le quotazioni per poter chiudere entro le prime quattro posizioni al giro di boa e staccare il biglietto per le Final Eight di Coppa Italia. Sarebbe un traguardo storico per la pallacanestro di Capitanata, dopo la qualificazione alle Finali di SuperCoppa.
“Arriviamo alla partita di Verona con l’entusiasmo alto ma i piedi per terra – dichiara capitan Matteo Piccoli – perché possiamo e dobbiamo migliorare ancora molto. Sappiamo di affrontare una squadra costruita per vincere il campionato; tuttavia abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti. Anche al cospetto di un super roster, sono sicuro, venderemo cara la pelle”.
All’Agsm Forum di Verona arbitreranno Mauro Moretti di Marsciano (PG), Claudio Di Toro di Perugia e Alex D’Amato di Tivoli (RM).

CATEGORIES
TAGS
Share This