San Severo, le mattinate Fai d’Inverno alla biblioteca Minuziano

San Severo, le mattinate Fai d’Inverno alla biblioteca Minuziano

San Severo – Le Mattinate Fai d’Inverso approdano anche a San Severo, dal 27 al 28 novembre. L’iniziativa rientra nell’ambito delle attività di promozione e sostegno ad interventi tesi a valorizzare il patrimonio culturale della Comunità, della amministrazione comunale – assessorato alla cultura nella persona di Celeste Iacovino e la biblioteca comunale “A. Minuziano”, diretta da Concetta Grimaldi.

“Una visita a misura di studente – dichiara l’assessore Iacovino -: è questo il cuore e l’anima delle Mattinate Fai d’Inverno, progetto nazionale della Fondazione dedicato al mondo della scuola, giunto alla sua sesta edizione. Da lunedì 27 novembre a sabato 2 dicembre 2017, le delegazioni FAI di tutta Italia aprono in esclusiva luoghi straordinari, per una settimana di visite guidate dagli apprendisti ciceroni, studenti appositamente formati che, indossati i panni di narratori d’eccezione, raccontano ai giovani delle scuole in visita il valore di questi beni e le storie che custodiscono. Un’esperienza di educazione tra pari, che privilegia la trasmissione orizzontale del sapere e la partecipazione attiva degli studenti nel processo di apprendimento.”

Durante le mattinate del 27 e 28 novembre alcune classi del Liceo Polivalente “E. Pestalozzi” di San Severo, diretto da Isabella De Finis, saranno accompagnate dalle insegnanti Alessia Busini, Paola Schiavone, Amelia Presutto e Ida Baiano presso la biblioteca comunale “A. Minuziano” dove, opportunamente coinvolti e preparati dagli operatori culturali della biblioteca Paolo Calvo, Antonio Russo e Valentina Paternoster, gestiranno vere e proprie visite guidate. Saranno appunto dei ciceroni, all’interno dell’ex edificio Pascoli, ex scuola elementare, dal 2012 sede della biblioteca comunale ‘A. Minuziano’; racconteranno, all’interno, gli aspetti storici dell’edificio dal 1924 in poi, descrivendo l’odierna biblioteca ed i relativi spazi e servizi offerti all’utenza, all’esterno, descriveranno gli aspetti architettonici ed estetici dell’edificio in stile liberty. Faranno inoltre cenno al prezioso fondo librario antico presente nel patrimonio della Biblioteca ed a tal proposito sarà messa in visione al pubblico la preziosa stampa del Minuziano l’Historia di Milano, scritta dallo storico e giureconsulto Bernardino Corio nel 1503. La Biblioteca, in quanto veicolo di promozione culturale e soprattutto di tutela del patrimonio artistico e culturale, ha aderito con entusiasmo a tale iniziativa; attraverso tale formula del coinvolgimento degli studenti si acquisiscono maggiormente i valori di senso della comunità e di appartenenza al Paese Italia, attraverso la sempre maggiore tutela e promozione di ciò che ci rende unici ed esclusivi al mondo: il nostro patrimonio culturale.