San Severo, rapina finita nel sangue: vittima un 80enne

San Severo, rapina finita nel sangue: vittima un 80enne

SAN SEVERO – Rapina finita male nella notte tra sabato e domenica, quando un malvivente (non è escluso che si tratti di più persone) si è intrufolato in una abitazione di via Pignatelli, vicino alle poste centrali, e per portare a termine la sua azione criminosa ha colpito violentemente alla testa, con un oggetto, l’80enne Antonio Carafa che molto probabilmente si era accorto del rapinatore. A scoprire domenica pomeriggio il corpo esanime dell’uomo è stato il figlio Michele, 40enne, che non sentiva il padre dal giorno precedente, il quale ha trovato tutte le stanze della casa a soqquadro. Raccapricciante la scena che gli si è presentata davanti: il corpo del padre era per terra nella cucina in una pozza di sangue, a testimoniare l’inaudita violenza perpetrata dal malvivente nei confronti del povero anziano. Non si esclude che la vittima conoscesse il suo assassino. Sull’accaduto indagano i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di San Severo.

No Banner to display