Torremaggiore, seconda festa della letteratura al castello ducale

Torremaggiore, seconda festa della letteratura al castello ducale

Torremaggiore – Questa sera (ore 18) nella sala delle udienze del Castello Ducale di Torremaggiore si terrà la seconda edizione della “Festa della Letteratura”, organizzata dal centro culturale “Maria Teresa Di Lascia” con l’assessorato alla cultura del comune torremaggiorese. Saranno le conversazioni letterarie con Antonio Motta su “Leonardo Sciascia, visto da vicino” a caratterizzare la serata dedicata alla presentazione del concorso letterario.

“L’evento si inserisce nella programmazione culturale di questa amministrazione – spiega l’assessore alla cultura, Maria Pina Zifaro – allo scopo di promuovere e diffondere la cultura della lettura. La collaborazione con l’associazione “Di Lascia” è finalizzata a supportare iniziative locali di ampio respiro nell’ambito della cultura del libro e della letteratura, relativamente al concorso letterario rivolto ai ragazzi”.

Biografia di Antonio Motta

E’ nato e vive a San Marco in Lamis dove dirige il centro di documentazione “Leonardo Sciascia – archivio del Novecento” e i fogli della colonna omonima. Editore dell’opera dialettale di Joseph Tusiani, si è occupato a lungo di letteratura meridionale, come pure di scrittori italiani e stranieri che hanno avuto rapporti con la Puglia. Si ricordano: “Oltre Eboli: la poesia” (1979); “La terra dell’Ofanto” (1998); “Ritratti esposti – Mostra fotografica di poeti e scrittori pugliesi e non del Novecento” (2003). Autore di numerosi saggi su Sciascia, ha pubblicato in Svizzera “Giorni felici con Leonardo Sciacia” (2004). Dirige la rivista semestrale “Il Giannone” e collabora, tra l’altro, a “Belfagor”; “Nuova Antologia”; “Incroci”; “Quaderni del fondo Moravia”.