Troia, domani la prima pietra dell’impianto store&go

Troia, domani la prima pietra dell’impianto store&go

Troia – Nuovi metodi per la costruzione di una centrale di produzione e stoccaggio di metano liquido (LNG) mediante l’elettrolisi dell’acqua. Domani (ore 10) sarà posta la prima pietra dell’impianto STORE&GO, un progetto pilota co-finanziato (Horizon 2020). L’iniziativa è organizzata dal Comune di Troia ed Engineering (coordinatore del progetto) in collaborazione con Arti (già partner del progetto Ingrid), con l’obiettivo di illustrare le finalità del progetto.
Già negli scorsi anni, Troia era stata designata come sito idoneo per ospitare l’impianto sperimentale del progetto Ingrid, co-finanziato dal 7° Programma Quadro  dell’Unione Europea, che propone una soluzione innovativa per accumulare in forma d’idrogeno allo stato solido, attraverso dischi di magnesio, il surplus di energia elettrica da fonti rinnovabili che, altrimenti, andrebbe disperso.
Store&Go può essere definito come uno spin-off progettuale di Ingrid e sarà costituito da un impianto dimostrativo per la realizzazione del processo “Power to Gas”, che prevede l’accumulo, sotto forma di Gas Naturale Sintetico, del surplus di energia elettrica prodotta dalle fonti rinnovabili. Diverse le fasi di cui è costituito il processo, tra cui l’elettrolisi, la captazione dell’anidride carbonica, la metanazione e la liquefazione del metano gassoso sottoforma di metano liquido, stoccato in seguito in appositi serbatoi pressurizzati.
Uno sguardo verso il futuro dell’energia sostenibile, con un progetto che virtuosamente permetterà di immagazzinare l’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili per lungo tempo.
Interverranno: Leonardo Cavalieri, sindaco del Comune di Troia; Massimo Bertoncini, direttore dei progetti di ricerca europei – Engineering Ingegneria Informatica; Raffaele Piemontese, assessore regionale al bilancio, Carlo Gadaleta Caldarola, per Arti – Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione della Regione Puglia.

Tagged with