Un cuore per Lucera, l’evento sulla pagina Facebook di Art & Music Event

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Anche in questa occasione, i cugini Colatruglio con la loro associazione culturale di promozione del territorio ed organizzazione di grandi eventi di piazza e non, non si sono sottratti a trasmettere un messaggio di solidarietà alla loro amata città di Lucera (e non solo) e a tutte le persone che combattono contro il COVID-19 negli ospedali o nelle proprie abitazioni.
E così che hanno creato un evento che racchiude in sé arte, musica e cultura completamente autofinanziato e autoprodotto.
Una diretta Facebook sulla pagina ufficiale di Art & Music Event sarà trasmessa sabato 17 aprile ore 19.30.
L’evento racchiuderà in sé tutte le bellezze dell’arte, dalle coreografie di danza classica di Alissa Leone, nostra concittadina ex studentessa della Joffrey Ballet School – Ballet Trainee Programm di New York – Usa  e stagista all’accademia Bellini Junior Ballet con Giusi Vittorino a Catania, alle opere pittoriche del noto artista lucerino  Gianni Pitta con i suoi “cuori” colorati per poi concludere con le musiche di Antonio Colatruglio, in arte Antoine Dj  e Ponziano Benincaso sassofonista di Troia reduce da un’esperienza musicale nella storica orchestra di fiati “G. Ligonzo” di Conversano, il tutto racchiuso in una location strepitosa “Palazzo D’Auria Secondo” risalente al XVII secolo.
Le riprese e montaggio sono affidate a Eugenio Montanello, videomaker lucerino, la regia luci e le forniture audio luci sono seguite da Francesco Colatruglio e Umberto Marucci, set fotografico diretto da Morena Cuorpo, le riprese aeree sono a cura di Valerio Pecorella mentre la realizzazione grafica è stata accuratamente seguita da Alessio Nobiletti.
Il tutto seguito dal direttore artistico Antonio Colatruglio, che ha cercato di racchiudere in questo evento un intero settore messo in ginocchio dal diffondersi del virus COVID -19.
Teniamo a ringraziare personalmente chi ci ha concesso in maniera completamente gratuita, sposando in pieno il nostro progetto che doveva svolgersi in strutture comunali, al proprietario di “Palazzo D’Auria Secondo” nella persona di Alberto Trincucci.

CATEGORIES
TAGS
Share This